Family e Social Coaching

Corso per diventare Coach Professionisti nell’ambito del lavoro sociale e con le famiglie.

10432464_605908059515824_4939322097779357445_n

Aperte le iscrizioni per la III° edizione

Milano, 4 e 5 marzo; 1 e 2 aprile; 30 aprile e 1 maggio; 27 e 28 maggio; 17 e 18 giugno 2016.

Obiettivi e programma

Il lavoro sociale si è negli anni sempre più differenziato per offerta e per richieste da parte degli utenti. Si stanno facendo strada metodi nuovi per lavorare con le persone, approcci che agiscano sempre più sullo sviluppo di motivazioni personali e strategiche al cambiamento piuttosto che basate sul controllo sociale. Altrettanto si è riscontrato che l’attivazione costruttiva delle persone nella definizione dei loro progetti di aiuto permette sia l’implementazione effettiva delle azioni ideate sia la loro possibile tenuta nel tempo. Il professionista diventa sempre più un facilitatore di scelte, un connettore tra la consapevolezza del presente e il desiderio del futuro, un ri-creatore dello ‘spazio potenziale’ della creatività che spesso l’adulto ha perso.  Non si instaura più la relazione tra un ‘Esperto’ e un ‘Utente-Passivo’. Si punta a dare vita ai principi fondamentali del lavoro sociale, quelli su cui si basa la deontologia professionale come l’autodeterminazione e l’empowerment, tramite un lavoro di accompagnamento alla scoperta di ciò che si ‘vuole’ per sè e per la propria vita. Non di ciò che gli altri si aspettano da noi o ciò che si ‘deve’. Il focus sul ‘volere’ permette comunque di mantenere la funzione informativa e di stimolatore dell’esame di realtà  insita nel professionista del lavoro sociale. Si tratta di definire come, con chi, quando e con quale scopo proporre un metodo e/o uno strumento agli utenti/clienti.
Il corso propone un approfondimento – seguito di una prima parte introduttiva – al coaching umanistico-integrato e della sua applicazione nei diversi contesti del lavoro sociale: dal pubblico al privato; dall’individuo alle sessioni famigliari. Il corso si prefigge di formare coach in grado di connettere teorie e pratica operativa applicabili sia nella relazione di aiuto nel proprio contesto lavorativo quotidiano sia con clienti privati.

I° MODULO
Il coaching nel lavoro sociale
Relazione, domande, tecniche e feedback
Teorie di supporto al coaching nel lavoro sociale
Le sessioni di coaching: la gestalt
Dal primo approccio all’esplorazione del presente percepito

II° MODULO
Dal futuro desiderato alle interferenze
Il pensiero lateriale: ciò che sembra impossibile non è detto che lo sia (gli scenari di possibilità)
Teorie di supporto al coaching nel lavoro sociale

III° MODULO
La consapevolezza corporea
I nostri nemici interiori. Ascolto di me stesso per essere strumento di facilitazione
Mindfulness
Teorie di supporto al coaching nel lavoro sociale
Dal fururo desiderato all’obiettivo
Il punto di partenza: azione o pensiero?
Singolo, coppie, famiglie: i formati delle sessioni. Il bambino, l’adolescente e l’adulto.

IV° MODULO
PNL e lavoro sociale: teoria e pratica
Il monitoraggio: il successo incrementale
Presentazione dei partecipanti: teoria e pratica.
Chiusura

V° MODULO

Analisi casi con metodo del coaching umanistico, sperimentazione pratica con diversi formati di sessione, riflessione individuale e di gruppo su potenzialità, ostacoli e interferenze.

Connessione con i codici doetologici professionali (per assistenit sociali e psicologi) e analisi del codice etico AICP

Attivazioni pratiche e presentazioni dei partecipanti

Struttura del corso

Il corso complessivo si compone di:

  • cinque moduli da 2 GIORNATE DI CORSO per un totale di 10 GIORNATE (80 ore di corso che danno la possibilità di iscriversi all’Ass. Italiana Coach Professionisti)
  • 28 ORE DI LAVORO IN AUTONOMIA con eventuale supporto a distanza dei docenti che si articola in: sessioni a coppie durante le pause tra una lezione e l’altra; ascolto con scrittura di feedback di una sessione di un compagno a cui verrete assegnati come osservatori; presentazione di uno strumento adattato al vostro contesto di maggior interesse; diario del corso.
  • Il totale delle ore effettive di aula sono 80

Destinatari

Assistenti sociali, educatori, psicopedagogisti, psicologi, sociologi; professionisti che lavorano in contesti educativi (comunità, centri diurni, scuole, asili nido).

Previsti un massimo di 14 partecipanti (il corso verrà attivato con un minimo di 10 partecipanti)

Docenti

Elena Giudice, assistente sociale, dottore di ricerca e formatrice. Mi occupo Family Coaching privatamnte e utilizzo il  metodo del coaching nei servizi sociali applicandolo sia nella sua completezza sia attrevsro specifici strumenti funzionali al contesto specifico del lavoro sociale in area coatta o con utenti con scarsa consapevolezza della propria situazione. Sono iscritta all’Associazione Italiana dei Coach Professionisti.

Saria Astarita, assistente sociale e coach.

Alessandra Salata, sociologa e coach. Diplomata in Scienze Sociologiche all’Università di Padova, Coach professionista specializzata in Coaching e Fondamenti di Inner Game (Tim Gallway). Ha collaborato negli anni con formatori nell’area del colloquio per la selezione del personale come consulente e come Co –autrice di programmi Radiofonici sulle tematiche della formazione e lavoro. Esplora appassionata diversi metodi di conoscenza e cura di sé e applica il metodo Corpocoscienza e liberazione emozionale del corpo al Coaching umanistico.

Attestati e accreditamenti

Riconosciuti 60 crediti normali e 10 deontologici per assistenti sociali.

Il corso rispetta i requisiti per l’iscrizione all’Ass. Italiana Coach Professionisti ed è stato richiesto il riconoscimento della Scuola di Family e Social Coaching CFO all’AICP.

Sarà consegnato l’attestato di partecipazione a fronte dell’80% delle presenze.

Costi per le 10 giornate e modalità di pagamento

Il costo previsto per i privati è di 600 euro + iva 22%

Il costo previsto per Enti Pubblici e P.A. di 650 euro + iva 22% se dovuta (se quota pagata per  dipendenti l’iva non è dovuta)

Il costo è comprensivo delle 10 giornate di corso, del supporto dei docenti per eventuali chiarimenti durante le pause del corso, dei pranzi, dei coffee break e di tutto il materiale del corso. Saranno accolte al massimo 14 iscrizioni con l’attivazione del corso con un minimo di 10 persone.

Potrete effettuare l’iscrizione attraverso il modulo apposito. Riceverete una mail con gli estremi per il bonifico bancario (pagante ed intestatario della fattura devono corrispondere. Possono essere effettuati pagamenti in due tranche).

Sede

Via Bisleri, 11 Milano (MM1 Gambara, tram 90/91)Cit. L@boratorio

GUARDA IL VIDEO

Iscriviti ora tramite il nuovo sito

Archivio blog